Stampa questa pagina

DUE INTERVENTI PER IL SOCCORSO ALPINO DI PADOVA

Scritto da
Padova, 18 - 04 - 21

Alle 10.45 circa una squadra del Soccorso alpino di Padova, che stava prestando assistenza lungo il percorso della Granfondo Spaccapria, è intervenuta per una ciclista finita a terra dopo aver perso il controllo della propria mountain bike. Alla ragazza, M.T., 23 anni, di Montebello Vicentino (VI), che stava scendendo dal Monte Ventolone, a Galzignano Terme (PD) e aveva riportato una sospetta frattura al gomito, è stato immobilizzato il braccio. Una volta caricata in barella, è stata trasportata per oltre due chilometri a piedi, per essere poi affidata all'ambulanza partita per l'ospedale di Abano. Conclusa la gara, passate le 13 i soccorritori si sono spostati sul luogo di un secondo incidente, dove si trovavano già i reperibili. Salendo primo di cordata una via del settore Piramide a Lumignano, a Longare (VI), infatti un freeclimber, D.D., 23 anni, si Rubano (PD), era volato cadendo e terra e sbattendo la testa. I soccorritori, dieci in tutto comprese due infermiere di Stazione, gli hanno prestato le prime cure per un probabile lieve trauma cranico e poi lo hanno accompagnato all'ambulanza.

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.