INTERVENTI IN MONTAGNA

Scritto da
Belluno, 06 - 07 - 24
Verso mezzogiorno e mezza una squadra del Soccorso alpino di Agordo è salita in fuoristrada al Rifugio Scarpa, per andare a prendere un escursionista colto da malore. Il 64enne di Piombino (LI), che aveva accusato dolori addominali è stato trasportato all'ospedale per accertamenti. L'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è invece volato lungo il sentiero 566 dei Covoli, in Valle di Lamen, dove una 73enne di Roma era caduta e si era storta una caviglia. Risaliti a coordinate del punto in cui si trovava assieme al marito e alla figlia, con un verricello di 30 metri è stato sbarcato nelle vicinanze il tecnico di elisoccorso, che l'ha raggiunta nel bosco. In supporto alle operazioni sono poi stati calati due volontari del Soccorso alpino di Feltre. La donna è stata sorretta e spostata in un punto agevole per il recupero, avvenuto sempre mediante verricello. Mentre l'infortunata veniva trasportata all'ospedale di Feltre, i due soccorritori riaccompagnavano i suoi familiari alla macchina. Falco 2 è invece intervenuto sul Sentiero 556 che sale al Rifugio Coldai a Zoldo Alto. Un turista spagnolo di 65 anni era infatti caduto e non riusciva più a camminare per il male alla caviglia. L'uomo è stato imbarcato con 15 metri di verricello e portato all'ospedale di Belluno. Pronta a intervenire una squadra del Soccorso alpino della Val di Zoldo. 

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.