Articoli filtrati per data: Ottobre 2021

Seren del Grappa (BL), 25 - 10 - 21

È stato ritrovato attorno alle 13 l'uomo, per il cui mancato rientro a casa erano scattate ieri le ricerche verso le 22 nella zona di Rasai. Questa mattina, seguendo le indicazioni del Centro mobile di coordinamento, le squadre del Soccorso alpino di Feltre, Belluno, Prealpi Trevigiane, Pedemontana del Grappa, assieme a Soccorso alpino della Guardia di finanza e ai Vigili del fuoco, si sono distribuite nelle varie zone da perlustrare in Valle di Seren, alcune trasportate in quota dall'elicottero dell'Air service center, convenzionato con il Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi. Fortunatamente verso le 13 una squadra lo ha ritrovato in un bosco nelle vicinanze di una casera aperta, non distante dalla sua abitazione, dove aveva passato la notte. Era in stato confusionale ed è stato preso in carico dal personale medico dell'ambulanza subito arrivato. In via precauzionale l'uomo è stato trasportato all'ospedale di Feltre. Si ringrazia l'amministrazione comunale che, tramite la propria polizia locale, ha contattato i cacciatori del posto per visionare le fototrappole per l'eventuale individuazione di un suo passaggio. Preallertata anche la Protezione civile.

Pubblicato in 2021
Lunedì, 25 Ottobre 2021 13:55

SOCCORSA COPPIA IN DIFFICOLTÀ

Valli del Pasubio (VI), 24 - 10 - 21
Attorno alle 16 il Soccorso alpino di Schio è stato allertato per un escursionista che si era sentito poco bene mentre si trovava al Rifugio Papa. Durante l'avvicinamento della squadra reperibile a Bocchetta Campiglia, è scattato un secondo allarme, per una coppia di escursionisti in difficoltà nella zona del Vaio Stretto. I due ragazzi, 20 anni lei, 22 anni lui, di Padova, provando a fare un percorso alternativo al giro di Campogrosso, avevano iniziato a salire il Boale dei Vaccari.  Saliti per 200 metri, non erano più stati in grado di muoversi e avevano chiamato i soccorsi. Seguendo le indicazioni ricevute, una prima squadra ha raggiunto in jeep Malga Cornetto per poi proseguire a piedi, raggiunta poi da altri 10 soccorritori che stavano partecipando a un'esercitazione a Malga Ronchetta. Al Rifugio Papa intanto, il gestore, componente del Soccorso alpino di Schio, ha provveduto autonomamente ad accompagnare a valle l'uomo con malore. Risalite nel Boale dei Vaccari, le squadre hanno iniziato a chiamare i ragazzi, finché loro hanno risposto e sono stati individuati. Una volta da loro, la giovane, infreddolita, è stata riscaldata, dotata di imbrago e calata per un centinaio di metri con la corda accompagnata da un soccorritore, per essere poi caricata nella barella portantina e trasportata per altri 300 metri. Il compagno è stato assicurato con corda corta a un soccorritore e aiutato a scendere. Da Malga Cornetto, i due escursionisti sono stati poi accompagnati in macchina a Campogrosso dove avevano l'auto.
Pubblicato in 2021
Lunedì, 25 Ottobre 2021 13:54

MALORE IN RIFUGIO

Recoaro Terme (VI), 24 - 10 - 21

Attorno alle 14 u a squadra del Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno che si trovava nei pressi del Rifugio Gingerino sul Monte Falcone è intervenuta per portare primo aiuto a un escursionista che si era sentito poco bene. L'uomo, D.S., 50 anni, di Arzignano (VI), che si trovava con la moglie, seguendo le indicazioni del Suem di Vicenza, è stato poi accompagnato al Rifugio Bertagnoli, da dove si è allontanato autonomamente.

Pubblicato in 2021
Lunedì, 25 Ottobre 2021 13:53

RECUPERATO ESCURSIONISTA INFORTUNATO

Rocca Pietore (BL), 23 - 10 - 21

Nel pomeriggio l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sul Sasso Nero e ha recuperato un escursionista che si era infortunato a una caviglia. M.T., 50 anni, di Cencenighe Agordino (BL), è stato recuperato con un verricello di 20 metri e trasportato all'ospedale di Belluno. La Centrale ha inoltre dato informazioni ad alcune persone nella zona della Croda da Lago, che avevano perso l'orientamento, aiutandole a tornare sul sentiero.

Pubblicato in 2021
Lunedì, 25 Ottobre 2021 13:52

INFORTUNIO ALL'USCITA DELLA FERRATA

Pieve del Grappa (TV), 23 - 10 - 21

Passato da poco mezzogiorno, la Centrale di Treviso ha allertato il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa, per un escursionista che si era fatto male all'uscita della Ferrata dei Sass Brusai. L'uomo, che era in compagnia di amici, aveva riportato un sospetto trauma a una gamba. R.B., 56 anni, di Carbonera (TV), è stato raggiunto dal personale medico e dal tecnico di elisoccorso dell'elicottero di Treviso emergenza sbarcati nelle vicinanze, che gli hanno prestato le prime cure. Imbarellato, l'infortunato è stato spostato - dai soccorritori e dal personale del Suem di Crespano sopraggiunti nel frattempo - di un centinaio di metri su una stradina. Appena la nebbia si è spostata l'eliambulanza, che era atterrata più a valle, è tornata e la ha recuperata per poi volare all'ospedale di Treviso.

Pubblicato in 2021
Lunedì, 25 Ottobre 2021 13:50

VOLA IN PARETE E SI INFORTUNA

Brentino Belluno (VR), 23 - 10 - 21
Attorno alle 13 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato per un incidente accaduto a un freeclimber, al quarto tiro della Via Evitando il frio  a Castel Presina sul Monte Cimo.  N.B., 28 anni, trevigiano, che, fermo in sosta stava recuperando il compagno, era infatti stato colpito a un piede da un sasso caduto dall'alto e aveva riportato una sospetta frattura. Sul posto è volato l'elicottero di Verona emergenza, che ha calato con un verricello di 20 metri il tecnico di elisoccorso. L'infortunato è stato issato a bordo, dove il medico ha iniziato subito a occuparsi di lui, mentre in una seconda rotazione veniva recuperato anche il secondo scalatore. Il ferito, trasportato al rendez vous, è quindi stato affidato all'ambulanza partita in direzione dell'ospedale di Negrar; l'amico è stato preso in carico da un squadra del Soccorso alpino che lo ha riaccompagnato alla macchina.
Pubblicato in 2021
Feltre (BL), 22 - 10 - 21
Attorno alle 15.20, su segnalazione di un passante, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione dell'imbocco della Valle di Lamen, dove, sul Monte Pafagai a quota 800, un uomo che stava facendo legna nel bosco si era rovesciato con il trattore sotto strada. Dopo aver caricato a bordo un tecnico del Soccorso alpino di Feltre in supporto alle operazioni, l'eliambulanza ha calato nelle vicinanze con un verricello di 60 metri soccorritore, tecnico di elisoccorso ed equipe medica, che hanno prestato le prime cure a G.B., 80 anni, di Feltre (BL), a seguito della possibile frattura a una gamba riportata. L'infortunato è stato imbarellato, recuperato con il verricello e trasportato all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2021
Cortina d'Ampezzo (BL), 22 - 10 - 21
Non appena la visibilità lo ha permesso, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sul Cristallo per recuperare il corpo senza vita dell'escursionista tedesco di 31 anni, precipitato mercoledì in un  canale mentre stava percorrendo la Ferrata Dibona. Imbarcati due tecnici del Soccorso alpino e del Sagf di Cortina in supporto alle operazioni, l'eliambulanza li ha calati con il verricello in parete. Imbarellata, la salma è stata spostata con la stessa modalità e trasportata a valle, per essere affidata al carro funebre. 
Pubblicato in 2021
Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 10 - 21
È stato purtroppo ritrovato senza vita R.A.G., il trentunenne tedesco non rientrato ieri dalla Ferrata Dibona. La squadra salita a piedi questa mattina, si è calata per oltre 100 metri nel canale tra il Vecio del Forame e Forcella Alta, dove il tracciamento del cellulare ne segnalava la probabile presenza dal pomeriggio. I soccorritori - Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei Carabinieri - hanno attrezzato le calate nel punto sottostante il percorso attrezzato e hanno iniziato a scendere, ritrovando prima lo zaino poi il corpo, a circa 2.700 metri di quota. Dato il luogo in cui si trova la salma e le condizioni di scarsa visibilità, si sta attendendo per procedere al suo recupero non appena possibile.
Pubblicato in 2021
Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 10 - 21
A causa della nebbia persistente non è stato ancora possibile provvedere al recupero del corpo senza vita dell'escursionista tedesco, precipitato ieri in un canale mentre percorreva la Ferrata Dibona sul Cristallo. 
Questa mattina una squadra del Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei Carabinieri è salita a piedi, altre due con l'attrezzatura sono state trasportate più in alto possibile dall'elicottero dell'Air service center, convenzionato con il Soccorso alpino Dolomiti Bellunesi. Soccorritori di Dobbiaco assieme all'assistenza psicologica di Brunico stanno dando sostegno alla famiglia dell'uomo.
Pubblicato in 2021
Pagina 1 di 6

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.