Articoli filtrati per data: Ottobre 2021

Cortina d'Ampezzo (BL), 21 - 10 - 21
Sono in corso da ieri sera le ricerche di un escursionista tedesco del '90, non rientrato da un giro sulla Ferrata Dibona al Cristallo. Partito ieri mattina alle 5 dell'albergo dove alloggia con la moglie e i figli, il ragazzo ha poi mandato immagini e messaggi alla compagna. Attorno a mezzogiorno una fotografia dal Rifugio Lorenzi, un paio di messaggi successivi e poi basta. La moglie, con il sistema di tracciatura del cellulare ha poi visto che dalle 14 la posizione lo indica in un canale tra il Vecio del Forame e Forcella Alta. Scattato l'allarme passate le 20, le squadre del Soccorso alpino di Cortina, della Guardia di finanza e dei Carabinieri hanno percorso tutta la Ferrata nella notte, passando anche nel canale indicato a controllarlo fin dove è stato possibile per ragioni di sicurezza, ma non lo hanno trovato. Appena giorno, purtroppo, la presenza di nebbia non ha potuto far decollare l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e si sta aspettando di capire quando sarà possibile l'avvicinamento dell'eliambulanza dell'Aiut Alpin Dolomites di Bolzano. Intanto una squadra sta salendo a piedi.
Pubblicato in 2021
Segusino (TV), 20 - 10 - 21
Attorno alle 13 l'elicottero di Treviso emergenza è decollato in direzione di Monte Vallino, per un escursionista che si era fatto male sotto Malga Doc scendendo assieme alla figlia. Poiché le nubi non permettevano l'avvicinamento, l'eliambulanza è scesa a Segusino e ha sbarcato l'equipe medica. Non appena si è aperto un varco, l'elicottero è salito e seguendo le indicazioni dell'infortunato, un uomo trevigiano sui sessanta anni, ha sbarcato nelle vicinanze il tecnico di elisoccorso con un verricello di una ventina di metri. L'escursionista, che aveva riportato la probabile frattura di una gamba, è stato recuperato e trasportato al campo base. La figlia è stata raggiunta in fuoristrada da una squadra del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane per essere riaccompagnata a valle.
Pubblicato in 2021
Ponte nelle Alpi (BL), 20 - 10 - 21
Attorno a mezzogiorno il Soccorso alpino di Longarone e Belluno sono stati allertati dalla Centrale del 118, per un'escursionista in difficoltà sopra Rio Salere. La donna, 56 anni, di Ponte nelle Alpi (BL), era partita con i suoi due pastori tedeschi da Polpet per una camminata lungo il sentiero che porta alla Chiesetta di Sant'Andrea in Monte, ma ad un certo punto i due cani erano usciti dall'itinerario seguendo una traccia. Andando loro dietro, l'escursionista era rimasta incrodata 200 metri sopra il sentiero, incapace di ritornare sui suoi passi. In contatto telefonico con lei, risaliti alla posizione tramite Whatsapp, i primi soccorritori la hanno raggiunta. Una seconda squadra è poi arrivata in supporto alle operazioni. I soccorritori hanno imbragato la donna e la hanno assicurata per riaccompagnarla sul percorso corretto, tenendo al contempo i due cani.
Pubblicato in 2021
Lastebasse (VI), 19 - 10 - 21
Attorno alle 10.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Arsiero su richiesta dei Vigili del fuoco, per intervenire in loro supporto nel recupero di una cagnolina rimasta bloccata su una cengia in località Coston, non distante dalla Baita al sole. Bruna, un setter inglese, si era allontanata ieri dal suo proprietario, un cacciatore del posto, inseguendo un camoscio ed era finita su un terrazzino in una scarpata, dove non era stata più in grado di spostarsi. Questa mattina un vigile del fuoco si era calato per una trentina di metri dall'alto, ma la bestiola spaventatissima non si era mossa. Due soccorritori sono scesi da un canale parallelo per poi risalire da sotto, attrezzando uno sperone di roccia con 15 metri di corda fissa. Una volta da lei, le hanno rimesso il collare che si era sfilato in uno dei tentativi di prenderla e la hanno assicurata a una longe, per poi darle qualcosa da bere e mangiare. Nel frattempo una seconda squadra di soccorritori è scesa con il padrone, perché Bruna, terrorizzata, proprio non ne voleva sapere di spostarsi. Non appena lo ha visto, la cagnetta ha iniziato a scodinzolare e si è calmata. Legata al suo proprietario è quindi scesa dal terrazzino ed è risalita lungo il canale per ritornare sul sentiero assieme ai soccorritori.
Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:05

BOSCAIOLO PERDE LA VITA TRAVOLTO DA UN ALBERO

Santo Stefano di Cadore (BL), 18 - 10 - 21

Incidente mortale nei boschi della Val Visdende, un boscaiolo di 32 anni questa mattina ha perso la vita travolto da una pianta. Attorno alle 9.40 il Soccorso alpino della Val Comelico è stato allertato per un uomo rimasto sotto un albero durante lavori boschivi. Sul posto è volato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, una squadra del Soccorso alpino e del Sagf, Vigili del fuoco, Carabinieri. La pianta è stata spostata anche con l'aiuto dei colleghi del boscaiolo, ma purtroppo per lui non c'è stato niente da fare. La salma imbarellata è stata recuperata con il verricello dall'eliambulanza e trasportata in un punto accessibile al carro funebre.

Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:03

RITROVATO SENZA VITA ELIO COLETTI

Belluno, 17 - 10 - 21

È stato purtroppo ritrovato senza vita Elio Coletti, 58 anni, di San Vendemiano (TV). Il corpo dell'uomo, le cui ricerche erano partite venerdì tra la zona dell'Alpago, dove lo davano le tracce registrate dalla cella e dai punti del tracciamento rilevato dal suo computer (poi dimostratisi una falsa pista) e il Nevegal, dove ieri era stata rinvenuta parcheggiata la sua macchina, è stato rinvenuto da un'unità cinofila dei Vigili del fuoco sotto il Pascolet, scendendo in direzione di Quantin verso il Lago di Santa Croce. Non troppo distante dalla Casera, dove dev'essere caduto nel vallone dopo essere partito per una camminata e aver probabilmente perso l'orientamento. La salma ricomposta e imbarellata è stata recuperata dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore, assieme anche alle squadre del Soccorso alpino e del Sagf che operavano sul posto, e trasportata alla Casera per essere affidata al carro funebre. Hanno preso parte alle ricerche il Soccorso alpino di Belluno, Alpago, Feltre, Longarone, il Sagf, i Vigili del fuoco, la Protezione civile.

Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:03

RECUPERATI DUE ESCURSIONISTI INCRODATI

Belluno, 17 - 10 - 21

Nel pomeriggio l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato a Cortina d'Ampezzo, per un escursionista rimasto bloccato sopra un salto di roccia, dopo aver salito la Ferrata Dibona al Cristallo. M.C., di Carbonera (TV), di 35 anni, uscito dal tratto attrezzato aveva proseguito verso il Ricovero Buffa, per poi tornare indietro e scendere lungo un canale, salvo poi rimanere bloccato tra rocce e neve. Risaliti dalle coordinate al punto in cui si trovava, nel canale a sud di Forcella Granda, l'uomo è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 35 anni. Successivamente l'eliambulanza si è diretta al Picco di Roda a Pieve di Cadore, per un secondo escursionista in difficoltà a causa delle rocce gelate. M.N., 40 anni, di Marghera (VE), si era infatti fermato, senza più essere in grado di scendere o risalire, lungo il sentiero numero 351 nel Cadin. Individuato e caricato a bordo con un verricello, l'escursionista è stato tratto in salvo e caricato a bordo.

Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:02

MALORE IN MONTAGNA

Cortina d'Ampezzo (BL), 17 - 10 - 21
Attorno a mezzogiorno e mezza una squadra del Soccorso alpino di Cortina è stata inviata sulla stradina che dal Rifugio Palmieri scende verso Casera Federa, per un escursionista colto da malore. G.A.B., 62 anni, di Venezia, che aveva perso i sensi e poi si era ripreso, è stato accompagnato in fuoristrada al rendez vous con l'ambulanza, che lo ha trasportato all'ospedale per le verifiche del caso.
Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:01

MUORE COLTO DA MALORE

Cortina d'Ampezzo (BL), 17 - 10 - 21

Attorno alle 14 è scattato l'allarme per un uomo colto da malore, mentre con i familiari si trovava nei pressi del Lago di Fosses, sulle Dolomiti d'Ampezzo. Sul luogo indicato è subito volata l'eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore, che è atterrata nelle vicinanze. Personale medico e tecnico di elisoccorso sono subentrati ai presenti, che già stavano facendo il possibile, nelle manovre di rianimazione, ma non c'è stato niente da fare, se non constatare il decesso di P.C., 62 anni, di Lozzo di Cadore (BL). Ricomposta, la salma è stata imbarellata e trasportata alla piazzola del Codivilla.

Pubblicato in 2021
Martedì, 19 Ottobre 2021 12:01

MALORE SOTTO IL RIFUGIO SEMENZA

Tambre (BL), 17 - 10 - 21

Alle 15.30 circa l'elicottero di Treviso emergenza è intervenuto un centinaio di metri più in basso rispetto al bivio tra i sentieri 926 e 923, sotto il Rifugio Semenza, poiché percorrendo assieme al marito il 923 un'escursionista aveva accusato dolori addominali. Individuata dall'equipaggio la donna è stata recuperata con una verricellata dal tecnico di elisoccorso e trasportata a Col Indes, dove il personale medico ha effettuato i primi controlli e dove una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago era pronta in supporto alle operazioni. L'eliambulanza è poi tornata sul sentiero per imbarcare anche il marito, portato a Col Indes e affidato ai soccorritori per essere riaccompagnato alla macchina. La donna è stata invece trasportata all'ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso.

Pubblicato in 2021
Pagina 2 di 6

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.