Articoli filtrati per data: Giugno 2021

Mercoledì, 30 Giugno 2021 12:07

CADE CON LA MOUNTAIN BIKE

Sant'Ambrogio di Valpolicella (VR), 30 - 06 - 21
Poco prima delle 11 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato per un ciclista, caduto con la propria mountain bike mentre con un amico stava scendendo da un sentiero in zona Monte. L'elicottero di Verona emergenza ha sbarcato equipe medica e tecnico di elisoccorso, che hanno prestato le prime cure all'uomo, 64 anni, di Pescantina (VR), a seguito della probabile lussazione alla spalla riportata. L'infortunato è stato imbarellato e recuperato con un verricello di una ventina di metri, per essere trasportato all'ospedale di Negrar. Sul posto pronti in supporto alle operazioni anche 4 soccorritori. 
Pubblicato in 2021
Mercoledì, 30 Giugno 2021 12:06

INTERVENTO IMPEGNATIVO NELLA NOTTE

Tonezza del Cimone (VI), 30 - 06 - 21
È stato ritrovato ferito in fondo a un canale attorno alle 22, un escursionista per il cui mancato rientro era scattato l'allarme alle 20. Complicate le ricerche e assai impegnativo il recupero. Verso le 20 i Carabinieri hanno allertato il Soccorso alpino di Asiago, fornendo le coordinate del cellulare, che suonava libero, di D.N., 69 anni, di Arsiero (VI), partito di mattina con l'auto per andare a fare una camminata assieme a Milk, il suo volpino, e non presentatosi a lavoro il pomeriggio. Risaliti al punto indicato, in località Tresché Conca a Roana, i soccorritori si sono però ritrovati di fronte al ripetitore che aveva catturato la cella telefonica e, non avendo riscontri di altro tipo dal sopralluogo, hanno subito avvisato i colleghi del Soccorso alpino di Arsiero, poiché l'uomo poteva trovarsi nel loro territorio. Dopo essersi ritrovati in 16, i soccorritori hanno fatto l'anamnesi con i familiari per capire il più possibile gli spostamenti abituali. Si trattava innanzitutto di trovare la macchina con la quale si era allontanato da casa. Uno dei volontari, che in mattinata aveva fatto un giro in bicicletta, si è ricordato di avere visto una Panda grigia parcheggiata a Contrà Valle. Arrivati sul posto, e avuto conferma dal figlio che si trattava proprio della sua auto, una squadra si è incamminata sulla strada che esce da Malga Zolle, un'altra ha percorso in alto il Sentiero del Lustre, finché all'altezza di un ponticello di legno sul sentiero i soccorritori non hanno sentito dei lamenti provenire dallo stretto canale sottostante. Dalle sue parole, passando da quel punto attorno alle 11, l'uomo era scivolato, perché il cane si era impaurito, ed era ruzzolato tra le rocce per una trentina di metri, con Milk fermo più in alto. I soccorritori si sono calati e, assieme all'infermiere di Stazione, in contatto continuo con la Centrale del 118, e a un medico, hanno prestato le prime cure all'escursionista a seguito dei possibili traumi e ferite riportati. Caricato in barella, l'infortunato è stato sollevato per contrappeso fino al sentiero e da lì, dopo aver attrezzato i tratti esposti per garantire il passaggio in sicurezza, trasportato per 200 metri fino a un dosso, più agevole per il recupero, avvenuto grazie all'intervento dell'elicottero di Trento, abilitato per il volo notturno e avvisato appena rinvenuto l'uomo. Imbarcato con un verricello, l'escursionista è stato trasportato all'ospedale di Trento. Presente anche la Protezione civile di Tonezza, i Carabinieri, il sindaco di Arsiero e autorità di Tonezza. L'intervento si è concluso alle 2.
Pubblicato in 2021
Mercoledì, 30 Giugno 2021 12:01

ESCURSIONISTE IN DIFFICOLTA IN VALSORDA

Marano di Valpolicella (VR), 29 - 06 - 21
Attorno alle 19 il Soccorso alpino di Verona è stato allertato per due escursioniste, madre cinquantenne e figlia di Bussolengo (VR), in difficoltà in Valsorda. Partite da Malga Biancari, dopo aver percorso la Valsorda, le due volevano rientrare dal Sentiero dei Covoli nella valle laterale del Rio Baiaghe. Arrivate dopo un lungo giro nel punto che da Molin del Cao sale alla Malga, stanche e temendo di essersi perse, hanno contattato il 115, che ha poi chiesto l'intervento del Soccorso alpino tramite la Centrale del 118. Messi in contatto con loro, grazie all'applicazione di geolocalizzazione in dotazione al Soccorso alpino, è stato possibile risalire alle coordinate della loro posizione, diverse da quelle ricavate in precedenza che indicavano un luogo diverso. Una squadra è quindi partita per raggiungerle da Molin del Cao ed è riuscita ad avere un un contatto vocale. Le due escursioniste sono quindi state raggiunte da una squadra dei Vigili del fuoco - sul posto anche il loro elicottero - che scendeva dalla Malga e dai soccorritori. Assieme sono quindi rientrati scendendo verso Molin del Cao, mentre un altro soccorritore andava incontro al gruppo liberando il sentiero dai rovi. 
Pubblicato in 2021
Comelico Superiore (BL), 29 - 06 - 21
È stato rintracciato dopo una notte lontano da casa, e sta bene, l'uomo per il cui mancato rientro a casa era scattato l'allarme oggi attorno alle 18. Il settantatreenne di Comelico Superiore (BL), il cui cellulare suonava libero, era stato visto l'ultima volta ieri alle 17.30 nella zona si Candide. Quando la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino della Val Comelico, su richiesta dei Carabinieri, sei soccorritori assieme a tre del Sagf e ai Vigili del fuoco hanno cominciato le ricerche. Fortunatamente verso le 20 una squadra lo ha ritrovato a Sega Digon, 200 metri sopra la strada, vicino a due casere nuove. Stava bene ed era tranquillo. I soccorritori lo stanno riaccompagnando dal fratello.
Pubblicato in 2021
Mercoledì, 30 Giugno 2021 11:57

SCIVOLA SUL SENTIERO

Cortina d'Ampezzo (BL), 29 - 06 - 21
Attorno alle 12.30 il Soccorso alpino di Cortina è stato allertato dalla Centrale del Suem, per un'escursionista infortunatasi mentre con il marito saliva da Ra Stua verso il Rifugio Sennes. S.N.N., 62 anni, di Milano, che aveva riportato un probabile trauma alla caviglia e si trovava alla fine della Val Salata, è stata raggiunta da una squadra del Soccorso alpino della Guardia di finanza in fuoristrada. Caricata a bordo assieme al marito, è stata accompagnata all'auto con la quale si è allontanata autonomamente.

 

Pubblicato in 2021
Mercoledì, 30 Giugno 2021 11:56

MALORE IN BAITA

Vodo di Cadore (BL), 28 - 06 - 21
Attorno alle 16 il Soccorso alpino di Pieve di Cadore è stato allertato dalla Centrale del Suem per un uomo colto da malore, mentre con la famiglia si trovava in una baita vicina alla Strada regia in località Ponte Cibiana. Sei soccorritori si sono avvicinati con i mezzi per poi proseguire a piedi per 500 metri. Una volta da L.A.T., 73 anni, di Valle di Cadore (BL), lo hanno imbarellato e trasportato sulla strada, dove attendeva l'ambulanza diretta all'ospedale di Pieve di Cadore per gli accertamenti del caso.
Pubblicato in 2021
Lunedì, 28 Giugno 2021 14:35

RECUPERATI DUE CANI FINITI IN UNA FORRA

Alpago (BL), 28 - 07 - 21
Recuperati Scott e Teo finiti in una forra. Questa mattina verso le 7.30 il Soccorso alpino dell'Alpago è stato allertato, a seguito della richiesta di un uomo di Casale sul Sile (TV), i cui due Setter durante la passeggiata, ieri nel pomeriggio, si erano all'improvviso allontanati senza più ritornare. Il proprietario li aveva a lungo cercati, fino a sentirli abbaiare sotto il cimitero di Spert, a Farra d'Alpago, dove alle prime luci li aveva finalmente visti in localita Due Ponti, bloccati nella gola che scende verso Madonna del Runal. Una squadra, assieme al conduttore dell'unità cinofila delle Prealpi Trevigiane, si è calata per 25 metri fino a raggiungere i cani, sfiniti ma in salute. Scott e Teo si sono lasciati subito avvicinare, i soccorritori hanno infilato loro la pettorina, li hanno assicurati alla corda e recuperati, per affidarli al loro proprietario.
Pubblicato in 2021
Lunedì, 28 Giugno 2021 14:34

CORDA INCASTRATA, RECUPERATI DUE ALPINISTI

Valbrenta (VI), 27 - 06 - 21
Alle 17.30 il Soccorso alpino della Pedemontana del Grappa è stato allertato per una coppia di alpinisti, N.F., di Sant'Angelo di Piove (PD) e D.C., di Albignasego (PD), entrambi di 39 anni, rimasti con le corde incastrate nella roccia, mentre si stavano calando sul secondo tiro della Via della Traversata, sulla parete vicino al Covolo del Buttistone. I due sono stati recuperati dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore con un verricello di 50 metri, trasportati sulla strada che sale  a Enego e affidati ai soccorritori che li hanno accompagnati alla loro auto.
Pubblicato in 2021
Lunedì, 28 Giugno 2021 14:33

RECUPERATE MADRE E FIGLIA IN DIFFICOLTÀ

Lozzo di Cadore (BL), 27 - 06 - 21

Alle ore 16:45 circa la Centrale del  112 ha allertato la Centrale del 118 per un'escursionista di Lecce che si trovava con la figlia di anni 10 e, durante la traversata da Pian dei Buoi lungo il sentiero 268 per raggiungere il lago di Auronzo di Cadore, si era trovata in difficoltà a proseguire a causa degli alberi schiantati. La zona non ha copertura dati per individuare la posizione, ma fortunatamente scendendo la donna è entrata in  zona coperta ed è stata individuata mediante l'applicazione per smartphone in dotazione al Soccorso alpino. La stazione del Soccorso alpino del Centro Cadore è quindi partita per recuperarla, avvicinandosi con il mezzo fuoristrada fin dove possibile poi proseguire a piedi  e riaccompagnare madre e figlia a valle.

Pubblicato in 2021
Lunedì, 28 Giugno 2021 14:32

COPPIA FUORISTRADA CON LA MOTO

Brenzone (VR), 27 - 06 - 21
Passate da poco le 17 la Centrale del Suem è stata allertata per una moto con due persone uscita da una ripida strada sopra Assenza. Mentre una squadra del Soccorso alpino di Verona si preparava a intervenire, un volontario di Malcesine si portava sul posto in supporto alle operazioni di recupero dei due infortunati, una coppia, da parte dell'equipaggio dell'elicottero di Verona emergenza. Uno dei due infortunati è stato trasportato all'ospedale dall'elicottero, la seconda persona dell'ambulanza. 
Pubblicato in 2021
Pagina 1 di 7

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.