Articoli filtrati per data: Febbraio 2022

Val di Zoldo (BL), 27 - 02 - 22
Ha fortunatamente riportato solo un probabile trauma alla caviglia lo scialpinista coinvolto da una valanga sul Vant de le Forzele, nel Gruppo del San Sebastiano. C.M., 48 anni, di Sovramonte (BL), stava scendendo con amici - più a monte un altro gruppo di sciatori - quando è avvenuto il distacco che lo ha trascinato per diverse decine di metri. Lo sciatore, che è sempre restato in superficie, è stato subito raggiunto dai compagni che hanno lanciato l'allarme attorno alle 13. Individuato il punto in cui si trovava, sul versante nord della Gardesana, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha sbarcato con il verricello tecnico di elisoccorso, unità cinofila da valanga e medico. L'uomo, con un sospetto trauma al piede, è poi stato issato a bordo per essere trasportato all'ospedale di Belluno.

 

Pubblicato in 2022
Lunedì, 28 Febbraio 2022 13:21

SCIVOLA SUL GHIACCIO

Asiago (VI), 27 - 02 - 22
Attorno alle 13 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Asiago per un escursionista scivolato sul ghiaccio, mentre con la moglie stava scendendo lungo l'ex pista panoramica della sciovia di Cima Ekar. Due squadre sono partite con altrettante motoslitte e in 20 minuti hanno raggiunto la coppia. Una volta stabilizzata la gamba infortunata, i soccorritori hanno caricato l'uomo, M.S., 65 anni, di Bassano del Grappa (VI), sulla motoslitta e, assieme alla moglie, lo hanno trasportato fino al parcheggio per affidarlo all'ambulanza diretta all'ospedale di Asiago.
Pubblicato in 2022
Lunedì, 28 Febbraio 2022 13:20

ICECLIMBER PRECIPITA DA CASCATA DI GHIACCIO

Vallarsa (TN), 27 - 02 - 22
Attorno a mezzogiorno e mezza il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno è stato attivato dai soccorritori di Rovereto, per intervenire sulla cascata di ghiaccio Mani Fredde a Campogrosso, dove un iceclimber, primo di cordata, era volato per una decina di metri, trattenuto dal compagno. All'uomo, un cinquantenne di Valdagno (VI), calato a terra, era stata data prima assistenza da due soccorritori di Recoaro - Valdagno tra i quali un'infermiera, casualmente sul posto che avevano anche lanciato l'allarme. Mentre una squadra si avvicinava, l'elicottero di Trento, prima impegnato in un'altra missione come le altre eliambulanze, si è liberato e ha raggiunto l'infortunato. Dopo essere stato recuperato, l'uomo, che aveva riportato un sospetto politrauma, è stato trasportato all'ospedale di Trento.
Pubblicato in 2022
Sabato, 26 Febbraio 2022 18:28

ESCURSIONISTA RUZZOLA LUNGO UN PENDIO

Borgo Valbelluna (BL), 26 - 02 - 22
Alle 16.15 circa la Centrale del 118 è stata allertata dal marito di una donna, ruzzolata diversi metri lungo un pendio nelle vicinanze di Malga Garda a Lentiai. Dopo essere risaliti alle coordinate del luogo grazie alle indicazioni fornite dall'uomo, sul posto è stato inviato l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore. Alla donna, una 63enne residente a Breganze (VI), sono state prestate le prime cure a seguito delle possibili contusioni e traumi riportati nella caduta. Imbarcata, l'infortunata è stata trasportata all'ospedale di Belluno.
Pubblicato in 2022
Sabato, 26 Febbraio 2022 18:24

SOCCORSO ESCURSIONISTA BLOCCATO IN UN VAIO

Recoaro Terme (VI), 26 - 02 - 22
Attorno alle 10.30 il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno è stato allertato per un escursionista bloccato in un vaio innevato, tra ghiaccio e rocce affioranti, sul Monte Gramolon. L.B., 54 anni, di Arzignano (VI), che stava salendo con piccozze e ramponi assieme a un amico, non era più stato in grado di proseguire quando mancavano una trentina di metri all'uscita dal ripido canale. Mentre il compagno era riuscito a completare la salita, lui stesso, dopo aver invano tentato di progredire ed essere scivolato, aveva lanciato l'allarme. Arrivati alle base del vaio, le squadre hanno iniziato a risalire e si trovavano ormai solo a qualche decina di metri di distanza, ma, poichè l'uomo diceva di non farcela piu a reggersi e di essere in grande difficoltà, è stato fatto intervenire l'elicottero di Treviso emergenza. Individuato il punto in cui si trovava, l'eliambulanza ha sbarcato con un verricello di 50 metri il tecnico di elisoccorso, che lo ha recuperato e issato a bordo. L'escursionista, che era illeso, è quindi stato trasportato a valle e affidato ai soccorritori che lo hanno accompagnato alla macchina.
Pubblicato in 2022
Falcade (BL), 26 - 02 - 22
Ieri sera verso le 23 il Soccorso alpino della Val Biois è stato allertato a seguito della richiesta di una donna, il cui marito era partito al mattino per una gita di scialpinismo e non era più rientrato. La moglie non sapeva esattamente dove fosse diretto e il cellulare suonava libero senza risposta. Una squadra ha iniziato a visionare i parcheggi delle partenze usuali con gli sci e ha rinvenuto la macchina di G.P., 69 anni, di Agordo (BL), in località Zingari Bassi, in direzione Passo San Pellegrino. Lì, chiedendo, i soccorritori hanno appurato che lo sciatore era stato visto partire alle 9.30. Una squadra ha iniziato subito la salita, mentre un'altra si è portata alla fine del tracciato, verso Col Margherita, con la motoslitta messa a disposizione dagli Impianti Falcade per avviare la ricerca dall'alto. Ed è stato uno dei soccorritori, sceso dal mezzo, a ritrovare attorno a mezzanotte e mezza il corpo senza vita dello sciatore che, in fase di salita, era stato purtroppo colto da malore. Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma è stata imbarellata e trasportata al Passo per essere affidata al carro funebre.
Pubblicato in 2022
Sabato, 26 Febbraio 2022 18:18

VENTENNE CADE CON LA MOUNTAIN BIKE

Baone (PD), 25 - 02 - 22
Attorno alle 17 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino di Padova, per un ciclista caduto in mountain bike, scendendo con un amico lungo una pista del Monte Cecilia. M.T., 22 anni, di Sant'Elena d'Este (PD), che era stato sbalzato in avanti e aveva riportato un sospetto trauma alla spalla, è stato raggiunto in una mezz'ora da cinque soccorritori partiti a piedi dalla strada. Dopo avergli prestato assistenza, anche grazie alla presenza di un'infermiera della Stazione, l'infortunato è stato stabilizzato, caricato in barella e trasportato per oltre un chilometro fino all'ambulanza. 
Pubblicato in 2022
Martedì, 22 Febbraio 2022 13:45

RECUPERATA SCIALPINISTA INFORTUNATA

Auronzo di Cadore (BL), 21 - 02 - 22

Attorno alle 15 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Rifugio Fonda Savio, dove si era fermata una scialpinista austriaca, dopo essersi fatta male durante la discesa con un gruppo di connazionali. Mentre veniva allertato il Soccorso alpino di Auronzo per la presenza di forti raffiche di vento, che avrebbero potuto ostacolare il recupero, l'eliambulanza è riuscita ad avvicinarsi e a sbarcare in hovering il tecnico di elisoccorso che ha raggiunto S.H., 50enne, che aveva riportato un sospetto trauma al ginocchio. Spostata in un punto più agevole, la sciatrice è stata imbarcata con un verricello di 20 metri e poi trasportata a Misurina, da dove, attesi i compagni, si è allontanata autonomamente.

Pubblicato in 2022
Martedì, 22 Febbraio 2022 13:43

RECUPERATO SCIALPINISTA A FORCELLA SESTIER

Chies d'Alpago (BL), 20 - 02 - 22

Attorno alle 13 la Centrale del 118 è stata allertata per uno scialpinista infortunatosi all'altezza di Forcella Sestier, non distante dal tracciato della Transcavallo e quindi presto assistito dal medico della gara, che stava prestando assistenza e si trovava nelle vicinanze. P.T., 25 anni, di Castel Maggiore (BO), che aveva riportato un sospetto trauma alla gamba, è poi stato recuperato con un verricello di una ventina di metri dall'elicottero del Suem di Pieve di Cadore e trasportato all'ospedale di Belluno.

Pubblicato in 2022
Domenica, 13 Febbraio 2022 19:20

ESCURSIONISTA SCIVOLA SUL GHIACCIO

Miane (TV), 13 - 02 - 22
Verso le 14.30 la Centrale del Suem ha allertato il Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane, per un eventuale supporto all'elicottero di Treviso emergenza decollato in direzione di Forcella Mattiola, nella zona del Rifugio Posa Puner, dove un'escursionista era scivolata sul ghiaccio. La donna, una sessantenne trevigiana, che si trovava con il marito lungo un sentiero e aveva riportato la sospetta frattura di una caviglia, è stata recuperata con il verricello dal tecnico di elisoccorso calato nelle sue vicinanze, per essere poi accompagnata all'ospedale di Conegliano. La squadra, che si era nel frattempo portata al Rifugio assieme a un'ambulanza, è stata fatta rientrare.  
Pubblicato in 2022
Pagina 1 di 3

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.