INTERVENTI IN MONTAGNA

Scritto da
Belluno, 21 - 08 - 21
Una squadra del Soccorso alpino di  Cortina e della Guardia di Finanza  è intervenuta poco sopra il Rifugio Averau, verso il Nuvolau, per un'escursionista che si era procurata un probabile trauma alla caviglia. G.G., 30 anni, di Comacchio (FE), che si trovava con il compagno è stata raggiunta, caricata in barella, trasportata al fuoristrada e da lì all'ospedale di Cortina. Poiché non era chiaro il punto in cui un ciclista era caduto non distante dalla Grotta Azzurra a Mel di Borgo Valbelluna, una squadra del Soccorso alpino di Belluno è invece intervenuta per un eventuale supporto all'ambulanza. In realtà A.V., 42 anni, di Feltre (BL), era caduto sulla strada ed è stato trasportato all'ospedale di Feltre. Attorno alle 18 il Soccorso alpino della Val Biois è stato inviato 100 metri sopra la Baita Flora Alpina, a Falcade, per un'escursionista di Agordo di 51 anni, che era scivolata sui sassi di una strada sterrata in discesa, sul posto casualmente già un soccorritore. La donna, che si trovava con altre due persone e lamentava dolori alla caviglia, è stata raggiunta on jeep a 1.850 metri di quota e accompagnata al parcheggio, da dove si è allontanata autonomamente. Una squadra del Soccorso alpino di Agordo si è infine diretta al Rifugio Vazzoler, per una donna di Venezia di 51 anni, che, partita con il marito dal Rifugio Tissi, non riusciva più a camminare per il male a un ginocchio. 

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.