INTERVENTI IN MONTAGNA

Scritto da
Belluno, 07 - 09 - 21
Questa mattina verso le 11.30 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto al Rifugio Auronzo a seguito dell'infortunio di una turista tedesca di 83 anni, che era ruzzolata una ventina di metri nelle vicinanze della struttura. L'anziana è stata presa in cura dall"equipe medica per il possibile politrauma e trasportata all'ospedale di Belluno. Successivamente l'elicottero è stato attivato per un'emergenza in Comelico Superiore. Il gestore del Rifugio Berti aveva infatti sentito delle grida di aiuto provenire da Forcella dei Camosci sul Monte Popera e, con il binocolo, aveva visto una donna bloccata tra alcune rocce assieme al suo cane. Mentre l'elicottero si accordava per imbarcare due soccorritori della Val Comelico, che sarebbero scesi con il cane mentre l'equipaggio recuperava la donna, il gestore ha fatto sapere che lei era riuscita a tornare sul sentiero e non era più necessaria la missione. Attorno alle 13 una squadra del Soccorso alpino di Agordo è salita in fuoristrada al Rifugio Vazzoler per un escursionista statunitense con trauma al ginocchio. L'uomo P.B., 74 anni, è stato accompagnato all'ospedale di Agordo. L'eliambulanza è invece volata verso le 14 al Rifugio Coldai, sempre per un possibile trauma al ginocchio. Una donna, M.P.D., 68 anni, di Fiesso d'Artico (VE), è stata imbarcata e portata a Belluno per una possibile distorsione. 

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.