Chies d'Alpago (BL), 03 - 09 - 20
È stato ritrovato senza vita un fungaiolo, per il cui mancato rientro la moglie si era allarmata facendo partire le ricerche. Uscito in cerca di funghi questa mattina alle 9, A.F., ottantenne di Chies d'Alpago (BL), non era più tornato a casa e la moglie si era rivolta a un vicino, che aveva iniziato a cercarlo nei luoghi frequentati abitualmente. All'uomo si era subito unito un tecnico del Soccorso alpino dell'Alpago incontrato sul posto. Ben presto è avvenuto il rinvenimento del corpo esanime, su un prato al limitare del bosco non distante dal cimitero di Chies. Sbarcati in hovering nelle vicinanze, tecnico di elisoccorso ed equipe medica dell'elicottero del Suem hanno solamente potuto constatare il decesso dell'uomo, dovuto quasi sicuramente a un malore. Sopraggiunta nel frattempo, una squadra di soccorritori ha supportato l'equipaggio nell'imbarellamento della salma, recuperata con il verricello e trasportata al cimitero alla presenza dei Carabinieri, in attesa del carro funebre.
Pubblicato in 2020
Mercoledì, 02 Settembre 2020 10:48

SOCCORSA CERCATRICE DI FUNGHI

Valli del Pasubio (VI), 30 - 08 - 20
Poco prima delle 17 il Soccorso alpino di Schio è stato attivato, su richiesta della Centrale del 118 a seguito della chiamata di un parente, per una cercatrice di di funghi che era scivolata nella ripida scarpata di un bosco in Contrada Sartore. Una squadra ha raggiunto la donna, L.F., 69 anni, di Valli del Pasubio (VI), che era riuscita a tornare sul sentiero, a 200 metri circa dalla carrabile. Dopo averla stabilizzata per un sospetto trauma alla spalla, i soccorritori la hanno imbarellata e trasportata fino alla strada per affidarla all'ambulanza diretta all'ospedale di Santorso.
Pubblicato in 2020
Venerdì, 28 Agosto 2020 10:49

RITROVATA FUNGAIOLA NEI BOSCHI DI PADOLA

Comelico Superiore (BL), 25 - 08 - 20
Alle 17.15 circa il Soccorso alpino della Val Comelico è stato allertato per una cercatrice di funghi che si era persa nei boschi sopra Padola. Partita con il marito, i due si erano poi separati, ma al momento di rientrare L.C., 72 anni, di Conegliano (TV), non era arrivata alla macchina. Sul posto si sono portate le squadre di soccorritori assieme al Sagf. Poiché la donna era impaurita e non riusciva a dare indicazioni precise, l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore ha sorvolato la zona in modo da cercare di localizzarla in base al rumore da lei percepito. Così, tramite la Centrale, l'equipaggio la ha individuata e recuperata con un verricello di 35 metri. Lasciata dai soccorritori, la fungaiola e stata riaccompagnata dal marito.
Pubblicato in 2020
Sabato, 22 Agosto 2020 16:08

TROVATA SENZA VITA CERCATRICE DI FUNGHI

San Pietro di Cadore (BL), 20 - 08 - 20
È stata purtroppo ritrovata questa mattina senza vita la cercatrice di funghi, per il cui mancato rientro era scattato l'allarme ieri verso le 18. Accompagnata dalla cognata in località Cercenà assieme alla madre, S.C.D.M., 61 anni, di Domegge di Cadore (BL), si era poi separata dalla mamma. Quando la cognata era tornata, si era presentata solo la madre della donna. Contatta al cellulare l'ultima volta attorno alle 16.30, aveva detto di trovarsi sopra un dirupo e che sentiva acqua scorrere più sotto. Dopo averle detto di non muoversi, le parenti hanno iniziato a cercarla per poi chiedere aiuto. Subito sono scattate le ricerche con il Soccorso alpino della Val Comelico, Centro Cadore, Pieve di Cadore, Auronzo e il Centro mobile di coordinamento, i soccorritori del Sagf, i Vigili del fuoco e i Carabinieri. Sono state perlustrare le zone principali, alcune battute al tappeto e all'alba le squadre sono tornate a rastrellare le aree ritenute primarie. In una di queste, dieci metri sotto un sentiero è stato trovato il cellulare e venti metri più in basso sul greto di un ruscello è stato rinvenuto il corpo senza vita della donna. Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma è stata imbarellata e trasportata sul versante opposto fino alla strada di Cercenà per essere poi affidata al carro funebre.
 
Pubblicato in 2020
Asiago (VI), 09 - 08 - 20
Questa mattina attorno alle 9.30 il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato per il mancato rientro di un cercatore di funghi da Campo Rosà, comune di Roana. Fortunatamente poco dopo l'uomo ha raggiunto la propria macchina e l'allarme è rientrato. Attorno alle 17.30 è arrivata una seconda attivazione. Separatasi dal marito, che con il figlio più piccolo era entrato in una galleria della Grande Guerra di Monte Fior a Foza, una donna lo aveva atteso assieme al figlio maggiore, ma l'uomo non era più uscito. Una squadra si è quindi portata dalla donna, mentre una seconda squadra, sapendo che la galleria aveva due uscite, si è diretta subito a Malga Slapeur, punto di arrivo della seconda, dove la gestrice ha confermato che un uomo e il figlio, corrispondenti alla descrizione erano passati di là. I soccorritori sono quindi tornati sul sentiero, che i due avevano ripreso per tornare indietro e, dopo averli intercettati, li ha accompagnati alla macchina, per farli ricongiungere col resto della famiglia portata dall'altra squadra.
Pubblicato in 2020
Lunedì, 20 Luglio 2020 13:34

RECUPERATO CORPO SENZA VITA DI UN FUNGAIOLO

Roana (VI), 14 - 07 - 20
Questa mattina alle 8.10 il Soccorso alpino di Asiago è stato allertato su richiesta dei Carabinieri forestali di Roana, a seguito della segnalazione di alcuni fungaioli che si erano imbattuti nel corpo senza vita di un uomo nei boschi in località Frattelle. Una squadra si è portata sul posto, a un paio di chilometri di distanza da dove l'uomo, S.L.P., 78 anni, di Schio (VI), aveva lasciato la propria auto, raggiungendolo cento metri sopra una strada sterrata. Ottenuto il nulla osta per la rimozione dalla magistratura, i soccorritori hanno ricomposto e imbarellato la salma, trasportata assieme ai Carabinieri forestali fino alla strada e da lì alla camera mortuaria dell'ospedale di Asiago. All'origine del decesso dell'uomo, che stava cercando funghi, quasi sicuramente un malore.
Pubblicato in 2020
Lunedì, 21 Ottobre 2019 09:48

FUNGAIOLO IN RITARDO, ALLARME RIENTRATO

Tambre (BL), 15 - 10 - 19
Nel pomeriggio, attorno alle 15, è scattato l'allarme per il mancato rientro di un cercatore di funghi ottantenne, che non si era presentato all'appuntamento fissato alle 13. Una squadra del Soccorso alpino dell'Alpago si è mossa per raggiungere la frazione di SantAnna, da dove era partito il fungaiolo. Fortunatamente in quel frangente un passante ha incrociato l'anziano sotto l'abitato, in direzione di Spert, e lo ha riaccompagnato a Sant'Anna.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 21 Ottobre 2019 09:47

SOCCORSO CERCATORE DI FUNGHI

Recoaro Terme (VI), 14 - 10 - 19
Pochi minuti prima di mezzogiorno la Centrale del 118 di Vicenza ha allertato il Soccorso alpino di Recoaro - Valdagno, per un cercatore di funghi caduto per alcuni metri in una scarpata in località Busati. C.R., 75 anni, di Montecchio Maggiore (VI), che si trovava con la moglie, era salito nel bosco per circa 5 metri lungo un pendio a lato di una stradina forestale, ma era scivolato ruzzolando e riportando alcune ferite al volto e alla testa. Alcune persone di passaggio gli avevano prestato le prime cure, mentre 5 soccorritori si avvicinavano in fuoristrada, per poi completare l'ulrimo tratto a piedi. Una volta da lui, la squadra lo ha medicato e caricato in barella, per trasportarlo 300 metri fino ai mezzi e da lì direttamente al pronto soccorso di Valdagno.
Pubblicato in 2019
Mercoledì, 09 Ottobre 2019 15:40

RITROVATO CERCATORE DI FUNGHI

Levico Terme (TN), 09 - 10 - 19
È stato raggiunto verso le 7.15 di questa mattina da una squadra del Soccorso Alpino dopo essere stato avvistato dai droni messi a disposizione dai Vigili del Fuoco, l’uomo che ieri sera non aveva fatto rientro a casa da un’uscita nei boschi di passo Vezzena per cercare funghi. È stato trovato nella zona fra malga Marcai e Malga Sassi. Le ricerche erano partite verso le 21.45 dopo che i familiari avevano dato l’allarme al Numero Unico per le Emergenze 112 non vedendolo rientrare. L’uomo, 75 anni di Carrè (Vi), ha raccontato di essersi ritrovato in mezzo agli schianti della tempesta Vaia e, con il sopraggiungere del buio, di aver deciso di fermarsi per trascorrere la notte nel bosco, non potendo avvisare nessuno poiché nella zona non c’era campo.

Il coordinatore dell’Area operativa Trentino centrale del Soccorso Alpino ha organizzato le operazioni di ricerca facendo intervenire le squadre di terra delle Stazioni di Altipini e di Levico, le unità cinofile del Soccorso Alpino e della Scuola Provinciale Cani da Ricerca e Catastrofe. Sul posto anche le squadre di Asiago e di Arsiero del Soccorso Alpino del Veneto e i Vigili del Fuoco con i droni. Dopo il ritrovamento della macchina nei pressi di passo Vezzena verso le 22.45, le ricerche si sono concentrate nei boschi attorno al passo e verso il pizzo di Levico. Fino all’esito positivo di questa mattina.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 30 Settembre 2019 09:28

MALORE PER PUNTURE DI INSETTI

Ferrara di Monte Baldo (VR), 29 - 09 - 19
Poco prima delle 16 l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione dei boschi sopra l'abitato di Ferrara di Monte Baldo, dove un cercatore di fungi si era sentito male dopo essere stato punto da alcuni insetti. Seguendo le coodinate date dalla moglie e dal figlio, l'equipaggio ha iniziato a sorvolare la zona, finché il figlio del fungaiolo non è uscito su una raduta facendosi localizzare. Atterrati sul prato, equipe medica e tecnico di elisoccorso sono andati incontro a B.B., 73 anni, di Verona e dopo averlo monitorato, lo hanno imbarcato e trasportato a Negrar per i controlli del caso.
Pubblicato in 2019
Pagina 1 di 5

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.