Lunedì, 07 Settembre 2020 09:45

CICLISTA PUNTO DA SCIAME DI VESPE

Baone (PD), 06 - 09 - 20
Alle 15.40 circa la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Padova a seguito della chiamata di un ciclista n shock anafilattico, a seguito delle punture di uno sciame di vespe. D.V., 52 anni, di Padova, che stava percorrendo in mountain bike un sentiero nel bosco in località Calaone, sul Monte Cero,  individuato grazie alle coordinate della sua posizione, è stato raggiunto dal personale medico dell'ambulanza e dell'elicottero di Padova, che hanno provveduto a somministrargli i dovuti medicinali, e da una squadra di soccorritori. Una volta imbarellato, l'uomo, che si era stabilizzato, è stato trasportato per 500 metri fino all'ambulanza che lo ha accompagnato all'ospedale di Schiavonia per gli accertamenti del caso.
Pubblicato in 2020
Venerdì, 10 Luglio 2020 16:56

SHOCK ANAFILATTICO IN CANSIGLIO

Tambre (BL), 06 - 07 - 20
Attorno alle 19 l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è volato al Gol club in Cansiglio per un probabile shock anafilattico. Atterrati sul posto, personale medico e tecnico di elisoccorso hanno prestato le prime cure a G.D.L., 78 anni, di Alpago (BL), per poi caricarlo a bordo e trasportarlo per gli accertamenti del caso all'ospedale di Belluno.
 
 
Pubblicato in 2020
Lunedì, 30 Settembre 2019 09:28

MALORE PER PUNTURE DI INSETTI

Ferrara di Monte Baldo (VR), 29 - 09 - 19
Poco prima delle 16 l'elicottero di Verona emergenza è decollato in direzione dei boschi sopra l'abitato di Ferrara di Monte Baldo, dove un cercatore di fungi si era sentito male dopo essere stato punto da alcuni insetti. Seguendo le coodinate date dalla moglie e dal figlio, l'equipaggio ha iniziato a sorvolare la zona, finché il figlio del fungaiolo non è uscito su una raduta facendosi localizzare. Atterrati sul prato, equipe medica e tecnico di elisoccorso sono andati incontro a B.B., 73 anni, di Verona e dopo averlo monitorato, lo hanno imbarcato e trasportato a Negrar per i controlli del caso.
Pubblicato in 2019
Arsiè (BL), 24 - 08 - 19
Passate le 16 la Centrale del 118 è stata allertata per un cercatore di funghi, G.M., 75 anni, di Arsiè (BL), colpito da shock anafilattico, mentre con alcuni parenti si trovava in un bosco in località Carbonera, sul Col Perer. Subito è decollato l'elicottero di Treviso emergenza che ha sbarcato in hovering equipe medica e tecnico di elisoccorso, corsi ad affiancare il personale sanitario dell'ambulanza già impegnato nelle manovre di rianimazione. Purtroppo a nulla è valso l'intervento dei soccorritori. Constatato il decesso, la salma riconposta e imbarellata, e stata trasportata per um centinaio di metri fino alla strada.
Pubblicato in 2019
Lunedì, 20 Agosto 2018 10:49

ALTRI DUE INTERVENTI IN MONTAGNA

Belluno, 10 - 08 - 18
Nel pomeriggio l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione del sentiero numero 215 che porta al Rifugio Vandelli, a Cortina d'Ampezzo,  poiché una ragazza inglese era stata colta da shock anafilattico. Scesi in hovering nelle vicinanze, tecnico del Soccorso alpino dell'equipaggio, medico e infermiera hanno prestato le prime cure alla giovane, poi imbarcata con un verricello di 10 metri e trasportata all'ospedale di Belluno. Successivamente l'eliambulanza è stata inviata dalla Centrale del 118 lungo il sentiero numero 342, che da Scodavacca porta al Rifugio Padova, nel Comune di Domegge di Cadore. Sul posto una squadra del Soccorso alpino del Centro Cadore aveva già provveduto a stabilizzare e imbarellare un ragazzo, che aveva riportato un probabile trauma al ginocchio mentre si trovava col proprio gruppo scout. Recuperato con un verricello di 15 metri, l'infortunato è stato portato all'ospedale di Belluno. 
Pubblicato in 2018

Informativa sulla privacy e Termini di utilizzo

Leggere con attenzione prima di utilizzare questo sito.

Il sito è di proprietà di CNSAS VENETO  ,
 L'utilizzo del sito comporta l'accettazione dei Termini e delle Condizioni dell'Informativa sulla Privacy.